<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=313378079251685&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
< torna al blog

R-Everse: partner digitale nel tuo processo di middle management recruitment

ottobre 16, 2019    |     Team R-everse

L’approccio tecnologico e il modello collaborativo applicato al recruiting rendono R-Everse il partner ideale per i processi di middle management recruitment. Scopri come il nostro modello può essere utile per i tuoi processi di ricerca e selezione.

Le sfide del recruitment

I processi di ricerca e selezione del personale rappresentano un banco di prova cruciale per le ambizioni di un’azienda moderna. Per tenere il passo della concorrenza e far fronte alle innumerevoli sfide imposte dalla rivoluzione tecnologica è fondamentale essere in grado di districarsi in un mercato del lavoro tanto complesso e variegato quanto ricco di opportunità. Saper identificare i profili giusti, attirare talenti e coltivarli all’interno di un progetto aziendale ben strutturato può fare la differenza tra successo e fallimento.

 

Il supporto di un professionista in fase di ricerca può trasformarsi in un  vantaggio competitivo per te. Richiedi un contatto con un esperto di R-Everse.

 

Il compito diventa ancora più delicato quando parliamo di middle management recruitment, ovvero dell’assunzione di coloro che operano come punto di contatto tra i vertici aziendali e le risorse operative. Quella del middle manager è una figura sempre più essenziale, specialmente nei periodi di transizione: il suo ruolo è quello di creare sinergia tra gli obiettivi del top management e le attività quotidiane, garantire la continuità della cultura aziendale e guidare i gruppi di lavoro verso i traguardi di crescita. I middle manager, in particolare, stanno diventando il vero punto di riferimento nel quadro della trasformazione digitale delle aziende, e alla loro esperienza è affidata la modernizzazione e l’ottimizzazione dei processi.

Nella ricerca di coloro che andranno a ricoprire un ruolo così fondamentale è dunque necessario non lasciare nulla al caso. Bisogna saper valutare al meglio le basi pratiche, l’attitudine tecnologica e la conoscenza del panorama digitale, ma allo stesso tempo non vanno tralasciate caratteristiche importanti come la leadership, le capacità comunicative e relazionali.

R-Everse: il partner delle aziende moderne

reverse recruiting

Per un processo di selezione in linea con i tempi e in grado di soddisfare le esigenze di un’azienda moderna è importante affidarsi a specialisti del recruiting con un buon bagaglio di esperienza e, allo stesso tempo, in grado di operare in maniera innovativa. Qui in R-Everse possiamo darti proprio questo: un partner digitale che fin dal principio della sua attività è stato capace di portare una mentalità moderna all’interno di un settore tradizionale come quello HR.

Andiamo allora a capire meglio come lavoriamo qui in R-Everse e perché siamo la soluzione a tutti i tuoi problemi.

Il contesto

R-Everse prende vita dalla collaborazione tra Daniele Bacchi e Alessandro Raguseo e da un approccio altamente innovativo al settore delle Risorse Umane, che unisce i vantaggi degli strumenti digitali a un modello di recruiting, il modello collaborativo, vera essenza del nostro metodo di lavoro.

Il progetto si è sviluppato in un contesto di grande richiesta di profili specializzati, molto ambiti ma molto complicati da trovare e ingaggiare. L'alta specializzazione in ambiti nuovi, dall’informatica al medicale, dal Sales&Marketing a tutto il sistema bancario, è diventata una richiesta da parte di aziende di ogni settore, e il modello di R-Everse fornisce una risposta nuova per tutti loro.

Il Modello collaborativo

Così come Wikipedia si avvale della collaborazione di esperti in tutto il mondo perchè scrivano le pagine relative al settore in cui ognuno di loro è competente, così noi ci avvaliamo del supporto di manager esterni, detti Scout, che ricoprono ruoli di responsabilità nella stessa area funzionale del candidato che stiamo cercando.  Si tratta dunque di specialisti esterni che selezioniamo secondo requisiti precisi, a cui vengono affidati gli aspetti più tecnici del colloquio perchè possano valutare in profondità le hard skill dei candidati.

Ogni Scout ha il compito di redigere un report tecnico sulla persona intervistata, che viene poi consegnato all’azienda che ha commissionato la ricerca, insieme al lavoro del nostro recruiter interno, che si sarà occupato delle soft skill.

Inoltre, ci avvaliamo del supporto degli Scout per scrivere al meglio la job description e per avere una consulenza sul miglior metodo di ingaggio degli specialisti di quell'area.

In questo modo possiamo garantirti la massima qualità in termini di ricerca e selezione. Potrai così valutare tutte le sfaccettature dei profili e scegliere quali di essi portare alla fase conclusiva del percorso.

 

Approccio tecnologico

Tutto quello che si respira in R-Everse è digitale, e la tecnologia gioca un ruolo chiave nel garantire risultati. I nostri dipendenti lavorano su un software sviluppato internamente che automatizza alcune attività e rende più snelli la maggior parte dei processi. Operazioni come la pubblicazione di annunci e lo screening dei CV risultano molto più semplici e veloci: una volta ricevuto il mandato per la ricerca, i nostri esperti avranno così più tempo a disposizione per occuparsi della relazione con i candidati e per trasmettere al meglio le esigenze della tua azienda. In generale, lo scopo è quello di delegare al software i compiti più ripetitivi, lasciando al team la possibilità di dedicarsi alle attività che possono davvero fare la differenza.

Inoltre avrai accesso ad un’unica semplice piattaforma, alla quale puoi accedere in qualunque momento sia da desktop che da mobile. In questo modo hai la possibilità di monitorare tutte le fasi della selezione, aggiungere commenti, condividere i profili con i tuoi colleghi, chiedere maggiori informazioni sui candidati e condividere le tue opinioni con i nostri selezionatori.

Questo rende l’intero flusso di lavoro più trasparente e più rapido, eliminando il tempo speso per l’allineamento interno ed esterno. 

Nel video il caso reale di un'azienda non digital che si è avvalsa del nostro supporto per dialogare con candidati tech. 



Cosa rende il nostro approccio vincente?

head hunter

Sono essenzialmente due i grandi vantaggi che derivano dall’affidarsi ad un partner digitale con un approccio innovativo come quello di R-Everse: da un lato c’è una qualità del servizio difficilmente raggiungibile con altri modelli.

Dall’altro c’è un notevole risparmio in termini di tempo e risorse, in quanto siamo in grado di inviarti una rosa di candidati assolutamente in linea con le tue esigenze.

Qui in R-Everse approcciamo il mondo del recruiting in maniera diversa, non convenzionale, e proprio per questo motivo rappresentiamo un’arma in più per te, ponendoci come tuo alleato nella caccia ai talenti specializzati

Comincia ora ad essere più forte nella tua quotidiana guerra per i talenti.
New call-to-action

Articoli correlati

Perché affidarti ad un Head Hunter digital per la selezione del Middle Management

6 giugno, 2019
Fino ad una decina di anni fa, quando si parlava di Head Hunting ci si riferiva più che altro all’Executive Search, quindi ad una pratica di cui le aziende si servivano nella caccia spietata alle competenze direttive del Top Management. Oggi non è così, ma facciamo un passo indietro. A cosa ci riferiamo quando parliamo di head hunting? E inoltre, impiegare uno specialista esterno all’azienda può davvero avere un valore aggiunto?
Leggi tutto
Fino ad una decina di anni fa, quando si parlava di Head Hunting ci si riferiva più che altro all’Executive Search, quindi ad una pratica di cui le aziende si servivano nella caccia spietata alle competenze direttive del Top ...

Leggi tutto

Il colloquio tecnico e come valutare le hard skill: l'approccio 4.0 del network di Scout di R-Everse

30 maggio, 2019
Le competenze tecniche di un candidato sono un aspetto cruciale della valutazione complessiva effettuata durante un colloquio di lavoro. Parliamo di tutte quelle abilità acquisibili con lo studio prima e con l’attività pratica poi, che costituiscono il bagaglio culturale e tecnico con cui approcciare una nuova tappa del proprio percorso professionale. Queste competenze, chiamate hard skill, vengono valutate dai recruiter al fianco di quelle attitudinali e motivazionali, chiamate soft skill, solitamente rappresentate dalle capacità comunicative, relazionali, organizzative e dalle doti di ...
Leggi tutto
Le competenze tecniche di un candidato sono un aspetto cruciale della valutazione complessiva effettuata durante un colloquio di lavoro. Parliamo di tutte quelle abilità acquisibili con lo studio prima e con l’attività pratica ...

Leggi tutto