<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=313378079251685&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
< torna al blog

I 10 film che piacciono agli HR Manager

13 maggio, 2020    |     Team R-everse

Scopri velocemente quanto è digitalizzato il tuo business e come ottenere i benefit che il digital ti offre: comincia ora il quiz di 2 minuti.

In queste settimane in cui siamo forzatamente più casalinghi del solito molti di noi stanno esaurendo le idee su quali film e serie tv guardare. Ecco quindi alcuni suggerimenti di film che piaceranno sicuramente a chi come noi si occupa di Risorse Umane, per le riflessioni interessanti che ogni storia porta con sè.

Buona visione!

 

Self-made: la vita di Madam C.J. Walker

Per chi sostiene che la motivazione conti più delle competenze, questa mini serie di Netflix tratta da una storia vera ne è la prova. Una donna di colore ai primi del ‘900 (una bravissima Octavia Spencer) riesce a raggiungere il successo con la sua fabbrica di prodotti per capelli, contro un’intera società che provava a fermarla.

 

The Place

Con Valerio Mastandrea e molti altri volti noti della commedia italiana, fa riflettere su come obiettivi personali e obiettivi di team non possano essere in contrasto se si vuole evitare un crash totale. Oltre a dare spunti di riflessione personale su quanto gli obiettivi ambiziosi che ci prefiggiamo a volte calpestino i nostri princìpi e la serenità di chi ci sta intorno.

 

Invictus

Un grande classico con Morgan Freeman e Matt Damon che racconta gli eventi relativi alla finale di Coppa del Mondo di rugby del 1995,  in un Sudafrica da poco guidato da Nelson Mandela come Presidente. Un appassionato canto allo spirito di squadra.

 

The circle

Parliamo di employee engagement e luogo di lavoro. Quando si esagera! Il film è la storia di una ragazza (Emma Watson) assunta in una realtà sullo stile dei campus di Google in cui si viene assorbiti dalle attività aziendali senza possibilità di mantenere la propria identità.

 

A family man

Uno sguardo cinico sul mondo del head hunting. Uno spietato cacciatore di teste lotta contro il rivale in azienda per una promozione mentre affronta una crisi familiare che minaccia di far deragliare la sua carriera. Con Gerard Butle e Willem Dafoe.

 

Il responsabile delle risorse umane

Non è certamente un film leggero, ma è un must per chi ogni giorno vive le gioie e i dolori di questa professione. Tratto dall’omonimo romanzo di Abraham Yehoshua.

 

Coach Carter

Tratto da una storia vera, è il classico film americano sullo sport, ma rispetto ad altre storie simili mette l’accento sul potere dell’autorità, che è un tema oggi molto delicato nel mondo del lavoro, soprattutto con i più giovani.

 

Sorry we missed you

Diretto da Ken Loach,  mostra un meccanismo perverso dove la trappola si nasconde in quel rapporto di lavoro non dipendente, spacciato per autonomo, dove si viene illusi di essere padroni del proprio destino ma in realtà non si è padroni di nulla, solo inghiottiti da una spirale senza fine e da una fagocitante solitudine.

 

Io sono Tempesta

Una commedia italiana con Marco Giallini ed Elio Germano che racconta i classici difetti della classe politica e dirigente, un po’ stereotipati ma in questo caso in maniera non del tutto banale. Per chi ama credere che la legalità e l’onestà contino.

 

Lo stagista inaspettato

Un ironico Robert De Niro già in là negli anni partecipa ad un  programma per stagisti della terza età e si trova a collaborare con una rampante manager impersonata da Anne Hathaway. La situazione, da un po’ ridicola come può sembrare all’inizio, diventa via via tenera e poi interessante, con spunti sul valore della flessibilità e della comunicazione.

 

E un ultimo film che in molti hanno già visto ma che non possiamo non citare:

Tra le nuvole

Un elegante ma spietato tagliatore di teste interpretato da George Clooney, costantemente in volo tra un'azienda e l'altra, fa i conti con se stesso dopo l'incontro con il suo alter ego femminile. Un film dalle tinte chiaroscure e con dialoghi intensi, che ritrae senza filtri parabole ascendenti e discendenti del mondo del lavoro.

 

La lista sarebbe ancora lunga, tu quali film suggerisci? Scrivicelo nei commenti!


Cerchi idee per tenere ingaggiati i tuoi collaboratori in smart working? Leggi l'e-book:


New call-to-action

Topics: HR vs Azienda

Team R-everse

Written by Team R-everse

Articoli correlati

OKR: come e perché adottarli in azienda

27 novembre, 2020
Il nostro CEO Alessandro Raguseo ha affrontato il tema degli OKR insieme a Betty Pagnin, People&Culture Manager di OneDay, in un webinar promosso da Edizioni Este. Ecco i principali punti che sono emersi riguardo questa innovazione nel mondo del lavoro.
Leggi tutto
Il nostro CEO Alessandro Raguseo ha affrontato il tema degli OKR insieme a Betty Pagnin, People&Culture Manager di OneDay, in un webinar promosso da Edizioni Este. Ecco i principali punti che sono emersi riguardo questa ...

Leggi tutto

Reskilling e lifelong learning: parola di People&Culture Manager

23 novembre, 2020
Oggi è più che mai attuale l’importanza del lifelong learning e dei processi di reskilling, upskilling e newskilling. Infatti, complice la digitalizzazione, per molte attività professionali l’aggiornamento delle competenze è diventato sempre più frequente. Ciò richiede l'introduzione di sistemi di formazione capaci di accompagnare le persone lungo tutto il corso della loro carriera. La possibilità di apprendimento continuo può quindi giocare un ruolo decisivo sia per le singole persone, nella loro valutazione di un’offerta di lavoro, sia per le aziende, nelle loro scelte strategiche. Ne ...
Leggi tutto
Oggi è più che mai attuale l’importanza del lifelong learning e dei processi di reskilling, upskilling e newskilling. Infatti, complice la digitalizzazione, per molte attività professionali l’aggiornamento delle competenze è ...

Leggi tutto